venerdì 2 dicembre 2016

Il Parco Urbano è in vendita? Che ne sarà del Nuovo Canile?


Dalle pagine di Istituto Vendite Giudiziarie di Parma risulta che da tempo è stata avviata procedura di vendita del terreno sul quale è stato realizzato il nuovo canile.
Si tratta del "Lotto L" che identifica uno dei terreni che di proprietà della Soprip (Società Pubblico-Privato: Soprip), società creata per favorire gli insediamenti produttivi in aree del nostro e di altri comuni. 
Alla formazione del capitale della Soprip hanno concorso sia la Provincia di Parma che molti Comuni del parmense e del piacentino, ma già nel 2011 è entrata in crisi ed ora è soggetta alla procedura di Amministrazione Controllata. La Soprip quindi dovrebbe chiudere i battenti entro il 2017 ed i suoi debiti peseranno sui soci. 

Il "Lotto L" non è altro che il pubblicizzato “Parco Urbano” dove i Fidentini hanno messo a "dimora" le piante tolte dal piazzale stazione per lasciar posto al vuoto pavimentato della nuova Piazza della Repubblica con annessi e connessi. I fidentini hanno quindi pagato il costosissimo “trasloco” delle piante ed inoltre ne hanno inserito di nuove, tutto questo verrà regalato al nuovo proprietario.
Ma è stato fatto di più, infatti in quel terreno è stato costruito il Canile intercomunale con relative pertinenze come ben evidente dalla foto di google ripresa sopra. Canile intercomunale che doveva far capo all'Unione Terre Verdiane, anche queste non molto lontane da un radicale ridimensionamento.


Nella perizia del febbraio 2014 non appare alcuna indicazione di quanto è stato costruito o in corso di costruzione, si fa unicamente riferimento ad un a lettera di Gilioli del Gennaio 2014 che non è allegata agli atti in nostro possesso.



Riassumendo ci si chiede:
perché il canile è stato costruito su un terreno di altra proprietà cioè nel terreno della SOPRIP (il Comune di Fidenza è socio al 10% e dal 2011 la SOPRIP è in evidente crisi) mettendosi nella situazione di dover pagare per poter utilizzare le sue strutture?
non era più semplice PRIMA acquisire la titolarità dell'area poi, solo dopo, costruire? 
Ma, alla fine, chi è il proprietario della nuova costruzione destinata a canile intercomunale? 
Ci si chiede inoltre:
perché non si hanno risposte alle interpellanze del Movimento 5 Stelle, l'ultima delle quali del 07/11/2016?

Chi poi volesse partecipare all'asta sappia che acquistare un terreno destinato SOLO A PARCO e servizi alla viabilità, costerà 15,00 €. al mq., quando un terreno preclassificato dal PSC, viene valutato dal Comune con delibera di Giunta 3 volte il VAM (valore agricolo medio) che è 4,30 €. /mq. quindi €. 12,90/mq., 
Per i cittadini che pagano le imposte basta invece sapere che il tutto vale molto meno del parco realizzato e da loro pagato, così come hanno pagato canile e accessori che, al momento, non entrano nella pubblica disponibilità.

***********

Appendice letteraria: ecco come nell'aprile 2014 era stata presentata la decisione di procedere alla realizzazione del nuovo canile:
"L’obbiettivo primario dell’Unione Comunale Terre Verdiane era di creare comunque un luogo che potesse diventare di socialità. Il Comune di Fidenza individuava il sito per la realizzazione del nuovo complesso all'interno della vasta area verde di 17 mila mq, che protegge parte della città dalla tangenziale, denominata il “Bosco Urbano”, con la presenza di 160 alberi certificati e monitorati. Tema centrale quindi del progetto è il rapporto tra la natura, i cani ed i bambini, che accompagnati dai genitori, spesso vanno a scegliere il loro primo compagno di giochi, il cane appunto."

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi