martedì 28 marzo 2017

Ieri in Consiglio Comunale il nuovo canile scalda l'assessore

L'Assessore Giancarlo Castellani colto
in un momento della sua replica.
E' successo ieri sera in Consiglio Comunale in sei minuti e 25 secondi: l'Assessore Giancarlo Castellani risponde, non nascondendo la sua irritazione, all'interrogazione urgente avanzata dalla consigliera Angela Amoruso del Movimento 5 Stelle che chiedeva ragguagli in merito al nuovo canile municipale. Come è noto l'area su cui il fabbricato insiste non è di proprietà del Comune ed è stata messa all'asta dal Giudice fallimentare.

La vicenda è stata in dettaglio illustrata da questo blog nell'articolo "Il Parco Urbano è in vendita? Che ne sarà del Nuovo Canile?" il cui contenuto è stato sostanzialmente confermato dallo stesso Assessore  nel Consiglio Comunale nel dicembre 2016.
Il Consigliere Angela Amoruso legge
l'interrogazione dai banchi della minoranza.
Il filmato, che qui sotto proponiamo, riprende quei 6 minuti e 25 secondi in cui si è consumato il fattaccio all'insegna di "a domanda non rispondo". 
Alla consigliera pentastellata è stata comunque consegnata una memoria consolatoria dell'architetto Alberto Gilioli che conclude con un "tutto a posto, tutto in ordine".

5 commenti:

  1. L argomento è evidentemente uno di quelli su cui non si può discutere pubblicamente...la non risposta è lo svincolarsi è tipico di questa amministrazione

    RispondiElimina
  2. da semplice cittadino ma pagante tante tasse sono davvero avvilito e sconcertato....nessuna risposta ... atteggiamento e modo davvero scorretti!!!
    Questo comportamento nasconde qualcosa di poco corretto?

    RispondiElimina
  3. Risposta in perfetto stile renziano...ci mancava solo che dicessero che danno gli 80 euro anche per i cani del canile!

    RispondiElimina
  4. Tanto questi non risponderanno mai. Dovrebbero cambiare disco. Ormai sono diventati monotoni e prevedibili.

    RispondiElimina
  5. Cabassa Andrea30 marzo 2017 22:45

    siamo al limite del ridicolo..........

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi