domenica 30 giugno 2013

Cabriolo: piana o collina?

2 commenti:

"Ci sono dei luoghi in cui i soggetti hanno una storia comune o si richiamano ad essa, uno spazio relazionale, identitario e storico, cioè uno spazio in cui le relazioni sono sollecitate e sono parte integrante di questo luogo."

(Enrique Moya Gonzalez) 

venerdì 28 giugno 2013

Sindaco al bivio?

2 commenti:


Da una prima lettura la delibera CIVIT (Commissione Indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l'Integrità delle amministrazioni pubbliche) n. 46/2013 del 27/6/2013 sembra dover sciogliere i dubbi circa l'applicabilità o meno del disposto del d.lgs. n. 39/2013 alla posizione di incompatibilità d'incarico per il Sindaco di Fidenza Mario Cantini. In poche parole il Sindaco sarebbe chiamato a decidere se mantenere la sua attuale carica lasciando l'incarico di PRESSO l'azienda ospedaliera o viceversa, in questo secondo caso porrà fine al suo mandato e il Comune di Fidenza verrà commissariato in attesa dell'elezione di un nuovo Sindaco attraverso l'indizione di una consultazione elettorale.
Affidiamo alla vostra lettura diretta della delibera n. 46 della CIVIT i dubbi che avevano determinato l'attuale situazione di stallo e le ragioni che la Commissione porta per dirimerli, liberi poi ad eventuali diverse interpretazioni. Sta di fatto che può aprirsi una fase nuova densa di incognite per il nostro Comune in un momento particolarmente difficile sia per le condizioni generali del paese sia per il problemi irrisolti o parzialmente risolti del nostro comune.

Potrete leggere il richiamato documento alla pagina:   

giovedì 27 giugno 2013

Il Sindaco Mario Cantini incontra Mons. Lino Cassi, cittadino benemerito

Nessun commento:

Presso il seminario vescovile di Fidenza, dove da tempo risiede, mons. Lino Cassi ha ricevuto il Sindaco Mario Cantini. L'incontro voleva essere la consegna formale dell'attestato di Cittadino Benemerito che il Consiglio Comunale aveva approvato, nell'unanimità dei consensi, nella seduta del 13 giugno. Erano presenti anche il Consigliere Giuseppe Cerri e gli assessori Marilena Pinazzini, Pier Luigi Zanettini e Daniele Ajello. Ma, come d'altra parte era prevedibile, abbandonata l'impostazione formale o di cerimonia, l'incontro è diventato  un momento di riflessione sulla città nella sua componente più importante, quella delle persone.

In vendita l'ex scuola frazionale di Santa Margherita di Fidenza

1 commento:

In tempi di vacche grasse 250.000 Euro si buttavano in cancelleria, era anche facile ottenerli da "soggetti attuatori" che in cambio di una classificazione di terreno ti rovinavano o riqualificavano, secondo i punti di vista, un giardino o una strada a titolo gratuito o magari, in alternativa, ti rifilavano una fideiussione fasulla.

Eccellenze della Fidenza di un tempo

2 commenti:

Alla inaugurazione del Nuovo Poliambulatorio fidentino di via 1° maggio c'erano tanti bei nomi in quel lontano 1959. Erano infatti presenti: S. Ecc.za il Prefetto di Parma con la gentile consorte, l'Ecc.mo Vescovo, il Vice Presidente Generale dell'INAM cav Amato Festi, il Sindaco Porcellini, gli Onorevoli Buzzi e Gorrei, il Cav. Melani direttore provinciale dell'INAM, il dottor Bassani, il consigliere provinciale Pelizza, il Capitano dei carabinieri Rocchi ed il Maresciallo Pascotto, il rag. Pellegrini presidente del Comitati INAM, il dottor Mistrali, il sanitario Comunale dottor Zilioli e numerose altre personalità. 

venerdì 21 giugno 2013

La Piana di Cabriolo: incontro pubblico il 3 luglio

Nessun commento:

Mädunen'na del Mûr

Il preannunciato incontro tra cittadini e amministrazione sul destino dell'area di Cabriolo inserito nell'ordine del giorno del consueto appuntamento mensile forse era solo un diversivo tattico. Ora il sito ufficiale del Comune ha divulgato la notizia che l'incontro, ovviamente pubblico, è in agenda il 3 luglio dopo cena nel Palazzo delle Orsoline di via Berenini ed il Comitato salva paesaggio è in fibrillazione, ne ho incontrati alcuni, mi hanno fermato, altri hanno telefonato, le dritte le ho date (strettamente anonime) vediamo se questa sera riunendosi ....

Cabriolo: quota 82 espugnata

Nessun commento:
Rompendo gli indugi e senza attendere l'assise cittadina del 27 giugno "quota 82", in località Cabriolo, è stata occupata. Non avendo trovato alcuna resistenza gli occupanti hanno lasciato un segno chiaramente visibile ed ammonitore e si sono dispersi pur mantenendo alto il livello di guardia.

giovedì 20 giugno 2013

Per Cabriolo è vicina l'ora della verità (prima puntata)

2 commenti:

L'urbanizzazione dell'area agricola di Cabriolo è una bufala? Lo spiegherà il Sindaco stesso giovedì 27 giugno  nella sala del Ridotto del Teatro Magnani. Convincere i comitati sorti in questa "primavera fidentina" non sarà facile, ma LUI ci prova. Intanto i comitati non stanno fermi e preparano banchetti in Via Caduti di Cefalonia (strada di Tabiano).
Altro tema all'ODG la sicurezza, qui la cosa sembra più semplice e quindi nella peggiore delle ipotesi la sfida tra le Giunta ed i Cittadini giovedì 27  finirà 1 a 1. 

Ecco come Daniele Ajello, assessore, ha presentato l'incontro:

I 50 anni di sacerdozio di don Corrado Canepari

1 commento:

Corrado Canepari è nato il 30 ottobre 1939 a Fidenza ed è stato ordinato da mons. Mario Zanchin il 23 giugno 1963. Nel testo che segue don Corrado ripercorre nelle pagine de "il Risveglio" le tappe principali del suo ministero sacerdotale. Nel suo breve scritto racconta degli inizi quando era un "ragazzo del Duomo" ed il suo cognome era legato al famoso mulino Canepari che oggi è solo la "rotonda Canepari" della circonvallazione di Fidenza. Come tutti noi e con noi frequentava il campetto dello Stirone così vicino a casa sua. 

mercoledì 19 giugno 2013

lunedì 17 giugno 2013

Il poeta sotto l'obelisco: Fausto Maria Pico

1 commento:

Alla tredicesima edizione concorso nazionale di poesia ‘La Gorgone d’oro’ organizzato da centro di cultura e spiritualità cristiana ‘Salvatore Zuppardo’ Comune Gela (CL) l'amico concittadino Fausto Maria Pico è stato annoverato tra le poesie segnalate nella sezione ‘poesia religiosa a tema libero in lingua italiana’. Due poesie sono state poi pubblicate nell’antologia ‘Carezze di brina’ a cura di Emanuele Zuppardo.

Ordinazione sacerdotale di don Francesco Villa

Nessun commento:
Da tempo non si vedeva in duomo così tanta gente commossa per l'ordinazione di don Francesco Villa. In passato la nostra Diocesi non era avara di ordinazioni sacerdotali, oggi un evento come questo è raro, se guardiamo al futuro ci vorranno almeno cinque anni che possa ripetersi un'ordinazione di un sacerdote nato e cresciuto nella nostra Diocesi. Ma l'evento di sabato scorso è pur sempre un segno di speranza. In questo articolo Amedeo Tosi ci anticipa parte del suo servizio che ha preparato per i caratteri de "il Risveglio".

domenica 16 giugno 2013

Estrazione di idrocarburi nella località di Monte Ardone

Nessun commento:
La discarica di monte Ardone (2008)

Il Consigliere Provinciale Manfredo Pedroni, sempre attento al territorio ed alla tutela ambientale, raccoglie, presentando l'interrogazione che riportiamo sotto integralmente, le preoccupazioni dei comitati per la tutela dell'ambiente  dopo il via libera della Giunta regionale dell'Emilia Romagna alle trivelle nella zona del Monte Ardone nell'appennino parmense sul versante della val Taro fra Ramiola e Sala Baganza.

sabato 15 giugno 2013

Mons. Lino Cassi Cittadino Benemerito della nostra città

1 commento:

Il Consiglio Comunale di Fidenza del 13 giugno 2013 è stato dedicato al conferimento della qualità di Cittadino Benemerito a mons. Lino Cassi non presente alla cerimonia. Il  Sindaco Mario Cantini ha indicato le motivazioni del conferimento e ha letto un breve nota che tiene conto di alcune mie indicazioni precedentemente trasmesse.

venerdì 14 giugno 2013

Il prof. Vito Ghizzoni cittadino benemerito della nostra città

1 commento:


In attesa di poter disporre di qualcosa di meglio presentiamo qui un video artigianale che riprende l'intervento del prof. Vito Ghizzoni durante il Consiglio Comunale di Fidenza del 13 giugno 2013 durante il quale gli è stata riconosciuta la qualità di Cittadino Benemerito dal Sindaco Mario Cantini e dal Consiglio Comunale. 
Il conferimento di “Cittadinanza benemerita” al Prof. Vito Ghizzoni,  è avvenuto per “per il suo costante e appassionato amore per Fidenza, la sua gente, la sua terra e i suoi monumenti”.

martedì 11 giugno 2013

Lino Cassi e Vito Ghizzoni Cittadini Benemeriti

2 commenti:
Giovedì 13 giugno in Consiglio Comunale verrà conferita cittadinanza benemerita al professor Vito Ghizzoni ed al sacerdote Lino Cassi. Ne diamo le motivazioni come espresse in due delibere di Giunta del 30 maggio scorso. 

Il restauro della Cappella della Crocifissione del Duomo di Fidenza

Nessun commento:

Presentazione restauro Cappella della Crocifissione

“Se siete venuti così in tanti a questo importante appuntamento vuol dire che amate il nostro Duomo. Possiamo dire che questa giornata rappresenta una nuova primavera che apre a questa stagione di riconsegna della Cattedrale alla nostra Chiesa”.

domenica 9 giugno 2013

Un po' di luce a Palazzo Panini

1 commento:

La foto notturna di come dovrebbe apparire il nuovo palazzo Panini non aggiunge molto a quanto pubblicato in precedenza, ma potrebbe essere un invito a "spegnere la luce" sulla polemica che ha accompagnato il breve scritto che accompagnava la pubblicazione di alcune immagini del progetto in corso di realizzazione.

Calunnia Corsara

1 commento:
Il nostro post 2013/06/il-condominio-nellarea-ex-panini ha suscitato l'ira redazionale di Nava Corsara che ha reagito seguendo il consueto stile di scrivere a  se stessa, in questo caso utilizzando propriamente anche i versi canori suoi propri. Offesa per aver implicitamente messo in dubbio la correttezza del contenuto del post "villa panini sta partorendo un ecomostriciattolo" reagisce così (abbiamo cercato di dare un cappello a tutta la storia, niente di meglio che utilizzare titolo ed immagine di quanto Nave Corsara stessa aveva in precedenza pubblicato e mai applicato):

sabato 8 giugno 2013

Il condominio nell'area ex-Panini

5 commenti:

Fronte Via Gramsci e lato nord

Totalmente nuovo l'aspetto che verrà ad assumere questo luogo di Fidenza ridotto ad area spoglia per quattro anni dopo l'abbattimento del Palazzo o Villa Panini d'inizio novecento.  Le difficoltà del settore edile potevano far pensare ad un ulteriore protrarsi nel tempo dell'utilizzo dell'area, evenienza questa che avrebbe penalizzato il centro ormai assai debole di appetibili insediamenti abitativi.

venerdì 7 giugno 2013

Beppe Grillo a Fidenza

Nessun commento:


Non è certo estraneo ai nostri luoghi Beppe Grillo, anzi, forse è più di casa di molti grillini, non me ne vogliano questi, Grillo è Grillo e loro son grillini. Anzi ci fu un periodo che le sue visite erano frequenti e in queste occasioni un Ponzi c'era sempre, nel caso Luca dal cui archivio sono uscite le foto datate dicembre 1988 e scattate penso nella discoteca Jumbo. Non tanto tempo fa, giusto il tempo per scolorire i capelli  e, nel caso suo, mutare le denunce in impegno politico conservando l'alone di contrastato successo che lo ha sempre accompagnato, solo la discoteca Jumbo non c'è più. Tornerà l'anno prossimo a Fidenza? Se lo chiedono i suoi sostenitori, intanto la piazza già è stata scelta e le luci che Natalini ha profetato per la nuova metallica struttura faranno da sfondo al suo palcoscenico. 

giovedì 6 giugno 2013

Le premesse culturali ad un fallimento urbanistico

2 commenti:


  • " ..... la proprietà ha presentato una proposta di progetto che ripropone nella volumetria il tema della porta di accesso alla città con un elemento iconico di maggior spicco al quale si affianca un volume più basso che definisce il limite tra città vecchia e nuova espansione;
  • rientra negli obiettivi dell’Amministrazione la riqualificazione di un’area strategica posizionata lungo la via Emilia ridefinendo il tessuto edilizio mediante progetto qualificante con l’introduzione di nuove destinazioni d’uso e contemporaneamente la risoluzione di problemi legati alla mobilità;"
  • ..............

Queste due citazioni sono stralciate da quella che, alla fine del 2002, sarebbe diventata una delibera approvata da Tedeschi Massimo, Toscani Luigi, Vanicelli Davide, Scudieri Luigi, Sartori Rita, Ferrante Sigismondo, Costa Giorgio, Parizzi Andrea, Maffini Ennio e Tomasetig Luciano.
I due capoversi formano la premessa demenziale (relatore Sergio Varani) del fallimento urbanistico che si è poi consumato nell'area ex-Esso e che rimane irrisolto. Il risultato è sotto e sopra gli occhi di tutti come lo vediamo dalla foto che può essere liberamente datata 2011, 2012 o 2013. 

mercoledì 5 giugno 2013

Riesumata la "Corte del Recupero" di Castione Marchesi.

1 commento:

Con delibera N° 93 del  23 Maggio 2013 la Giunta Comunale ha approvato la "REALIZZAZIONE IMPIANTO GESTIONE RIFIUTI PER IL RECUPERO DEI MATERIALI DI DEMOLIZIONE, FACENTE PARTE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO DENOMINATO "LA CORTE DEL RECUPERO". PROGETTO DEFINITIVO".

martedì 4 giugno 2013

La cerniera tra il niente ed il nulla

1 commento:

Doveva essere la cerniera tra la periferia ed il centro ma non ha funzionato. Il centro si è ristretto e comprende un breve tratto di Via Berenini e un altrettanto breve tratto di Via Cavour, il resto è quasi solo transito. Deserta Via Gramsci praticamente dal Bar Commercio, deserta la piazza della stazione da sempre trasformata in cantiere. L'ultimo storico bar ha chiuso, ma la vita continua ......

lunedì 3 giugno 2013

Agorà - Brontolo del 03/06/2013 - S.O.S la crisi in tavola

Nessun commento:


Il settore alimentare tra rischi e truffe - In tempo di crisi sempre più italiani sono costretti a stringere la cinghia, anche sulle spese alimentari. Aumentano gli acquisti nei discount, ma aumentano anche i rischi per la salute legati a prodotti spesso di bassa qualità e le truffe connesse alle infiltrazioni della criminalità organizzata nel settore. La politica come può difendere i prodotti italiani e i consumatori?

Realtà quotidiana e finzione filmica

1 commento:

Cinismo, volgarità e fetido decadentismo, ecco ciò che abbonda nel film “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino, un grido di dolore per la generale assuefazione etica e l'indifferenza morale. In esso la finzione è spesso superata dalla corrispondente realtà sociale e topografica. Questo è il brodo di coltura in cui galleggiano i personaggi del film, perfetti interpreti di gran parte della società italica attuale.