Eventi


***********



***********
***********


***********
Programma:

26 novembre 2017 - ore 16 IL TROVATORE di G. Verdi 

Si ritorna dopo qualche anno di assenza all'amato Verdi con un titolo fra i più popolari, impegnativi e attesi. Interpretazioni storiche fanno di questo capolavoro un punto di arrivo della carriera di ogni cantante lirico. La nostra proposta vede impegnati artisti giovani ma già affermati nei grandi teatri, guidati dal m.o Stefano Giaroli alla testa dell'Orchestra Filarmonica delle Terre Verdiane, con il Coro dell'Opera di Parma direttore Emiliano Esposito. Come sempre, produzione pensata e realizzata per il Teatro Magnani con scene e costumi di Artemio Cabassi e la regia di Riccardo Canessa. 
Gli interpreti principali sono: Alberto Profeta (Manrico), Renata Campanella (Eleonora), Cristina Melis (Azucena), Giuseppe Altomare (Conte di Luna), Massimiliano Catellani (Ferrando), Giovanni Maria Palmia (Ruiz). 
Con questa recita, essendo domenica, sperimentiamo l'orario d' inizio alle ore 16 per favorire anche il pubblico proveniente da altre città che è sempre più numeroso. 

9 dicembre 2017 - ore 20,30 IL BARBIERE Dl SIVIGLIA di G. Rossini 

Il 2017 coincide con i 25 anni di ininterrotta attività della nostra Associazione, quando nel lontano 1992, dopo due anni dalla fondazione, riuscimmo finalmente a riportare il Teatro Magnani alla sua vocazione storica con la rappresentazione di un'opera lirica (Il Barbiere di Siviglia di G. Rossini) completa di tutti i suoi componenti (orchestra, coro, scene, costumi, regia, cantanti, direttori ecc.). Era dal 1968 che ciò non accadeva. 
Fu un avvenimento eccezionale, si mossero anche le grandi testate nazionali per dare risalto all'iniziativa, in contrasto con i tempi che purtroppo vedevano chiusure e non riaperture di Teatri. 
Il bilancio ci dice che a tutt'oggi abbiamo rappresentato al Magnani ben 46 titoli d'opera lirica sempre prodotte in proprio, quindi ideate, pensate e realizzate appositamente per il nostro Teatro che, sommando alle altre proposte musicali portano il totale di giorni di spettacolo a quasi 200 eventi, più un Concorso Nazionale per giovani scenografi finalizzato alla produzione dell'opera Norma. 
Festeggiamo queste "nozze d'argento" proponendo lo stesso titolo, Il Barbiere di Siviglia di Rossini, impreziosito da un cast di artisti di assoluto livello mondiale, capeggiati dal nostro grande Michele Pertusi (Don Basilio) che ancora una volta dimostra la grande sensibilità ai richiami significativi e dal caro amico fidentino Romano Franceschetto che sarà l'interprete di Don Bartolo di cui è un autentico specialista, come avvenne nel 1992. 
Gli altri: Giorgio Misseri (Conte d'Almaviva), Michele Govi (Figaro), Sofia Koberidze ( Rosina), Giulio Alessandro Bocchi ( Fiorello), Narda Munoz ( Berta). Orchestra Filarmonica delle Terre Verdiane diretta dal m.o Marco Dallara, Coro dell'Opera di Parma, direttore m.o Emiliano Esposito, regia Riccardo Canessa, scene e costumi Artemio Cabassi. Come sempre nuova produzione per il Teatro Magnani. 

20 dicembre 2017 - ore 20,30 "GRANDI VOCI IN LIBERTA' " 

La caratteristica di questo concerto vocale, dove vengono presentate tutte le cinque categorie di cantante lirico (basso, baritono, tenore, soprano, mezzosoprano) è quella di rivelare all'ultimo momento i nomi degli artisti, naturalmente di grande livello. 

14 gennaio 2018 - ore 16 LA VEDOVA ALLEGRA di F.Lehar. 

La più famosa e amata delle operette, la riproponiamo dopo alcuni anni ma nella versione cosiddetta "lirica", quindi da considerarsi come una vera opera lirica. 
Molti cantanti d'opera, anche i più grandi, non hanno saputo resistere al fascino di queste immortali melodie, inserendo nel loro repertorio anche questi personaggi, a torto considerati "leggeri". 
Segnaliamo lo sfarzo dei costumi dove Artemio Cabassi si sbizzarrisce da par suo. Questa versione "lirica" non è mai stata rappresentata a Fidenza. Il cast è in via di definizione. 

21 gennaio 2018 - ore 20,30 CONCERTO SINFONICO DELL'ORCHESTRA Dl PADOVA E DEL VENETO. 

Per la prima volta abbiamo il piacere di ospitare l'Orchestra di Padova e del Veneto che nel corso di quasi cinquant'anni di attività, si è affermata come una delle principali orchestre italiane nelle più prestigiose sedi concertistiche in Italia e all'estero. Il m.o Peter Maag il grande interprete mozartiano- ne è stato direttore principale dal 1983 al 2001. Nel concerto fidentino, abbiamo concordato un programma importante: 

Luigi Boccherini — Sinfonia in re minore "La casa del diavolo" Op.12 n.4 (1771) 

W.A. Mozart — Sinfonia in Do maggiore 't Linz n.36 K 425 (1783) 

L.V- Beethoven — Sinfonia n. 8 in Fa maggiore Op.93 (1812) 

Direttore il m.o Federico Guglielmo, violinista famoso in tutto il mondo, definito dal Boston Globe "la nuova stella della musica antica" e acclamato dalla critica internazionale per "la versatilità straordinaria 'l e la" matura autorevolezza interpretativa che alterna da anni la carriera di violinista solista con la direzione d'orchestra.

***********
Teatro G. Magnani


***********

2 commenti:

  1. Tutto molto bello io manco da fidenza da .53 anni alcide Morelli dallasta saluti da bogota

    RispondiElimina
  2. non è ora che torni a vedere dal vivo la tua terra fidenza

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi